Big Data & Advanced Analytics per il Risk Management

    Corso di formazione AIFIRM in modalità webinar previsto il 28 Maggio (1° modulo), 30 Maggio (2° modulo) e 4 Giugno (3° modulo) dal titolo: “Big Data & Advanced Analytics per il Risk Management”.


    La locandina con i dettagli e le modalità di iscrizione al link formazione-aifirm

    COMMISSIONE SGR RISK – L’integrazione dei rischi di sostenibilità all’interno del framework di Risk Management delle SGR

    AIFIRM avvia una nuova Commissione sui rischi inerenti le SGR (maggiori dettagli al seguente link.)

    Il kick-off è previsto il 15 maggio 2024 alle 17 in modalità remota.

    La partecipazione è riservata ai soci AIFIRM

    Big Data & Advanced Analytics per il Risk Management

    Il Corso ha l’obiettivo di presentare a tutti gli associati AIFIRM i principali aspetti del position paper n.35 “Big Data & Advanced Analytics per il Risk Management», scritto con la collaborazione di Prometeia. Il paper ha avuto lo scopo di presentare l’attività di ricognizione delle best practice di mercato e delineare le metodologie più efficienti per utilizzare fonti dati alternative nelle applicazioni di risk management, sia sui rischi di primo e secondo pilastro che al sistema dei controlli che alle applicazioni di tipo manageriale.

    Si tratta di un’opportunità unica di aggiornamento in quanto è pensato da AIFIRM e Prometeia per fornire una conoscenza non solo mirata a capire le analisi e i risultati del paper, ma più in generale ai principali concetti legati al mondo degli analytics.

    Il corso ha la durata totale di 8 ore ed è strutturato nei seguenti moduli:

    Modulo 1 – 28 Maggio 2024 (ore 9:30-12:30) – COMMON UNDERSTANDING ARTIFICIAL INTELLIGENCE
    Modulo 2 – 30 Maggio 2024 (ore 9:30-12:30) – TECNICHE DI ANALISI
    Modulo 3 – Modulo 3: 4 Giugno (9:30-11:30) – POSITION PAPER #35

    Il costo è di 790 euro (+IVA) per i soci AIFIRM e di 1.090 euro (+IVA) per i non soci

    La locandina del corso con le modalità di iscrizione è al seguente link

    SGR RISK – L’integrazione dei rischi di sostenibilità all’interno del framework di Risk Management delle SGR

    Coordinatori: Elisabetta Gualandri (Università di Modena e Reggio Emilia), Emilio Barucci (Politecnico di Milano), Michele De Sario (Eurizon), Giorgio Spriano (Università di Torino) PMO: KPMG, supervisione a cura di Corrado Meglio (Vice Presidente AIFIRM)

    La crescente rilevanza assunta dai rischi di sostenibilità richiede agli intermediari finanziari di integrare tali rischi nei processi decisionali e negli assetti organizzativi e operativi. In tale ambito risulta di fondamentale importanza il ruolo assunto dalle Società di Gestione del Risparmio (SGR) per quanto concerne l’offerta di prodotti e servizi che abbiano obiettivi di investimento sostenibile e promuovano caratteristiche ambientali e sociali verificando le prassi di buona governance.

    La Commissione avrà come obiettivo un position paper in cui, oltre a presentare il ruolo delle SGR come intermediario finanziario ed evidenziare quali siano i rischi (di mercato, di liquidità, di credito, ecc) rilevanti per i portafogli in gestione e per la SGR stessa, si approfondirà il tema dei rischi di sostenibilità nell’ambito del Risparmio Gestito.

    In particolare, verrà presentato il quadro normativo di riferimento, le definizioni attinenti ai rischi di sostenibilità e come questi impattino sui prodotti e servizi istituiti e gestiti dalle SGR. Infine, si descriveranno le modalità di integrazione di tali rischi all’interno del framework di Risk Management di una SGR.

    I soci possono iscriversi al seguente link

    Risk and Intelligence

    Pubblicate le slide presentate da Pier Giuseppe Giribone al  XXV Workshop on Quantitative Finance del 12 Aprile 2024 sul tema: “Risk and Intelligence: Exploring the intersection of Finance, Insurance and Artificial Intelligence”

    LA MESSA A TERRA DELLE GL EBA LOM NELLE BANCHE LSI

    Corso di formazione AIFIRM in modalità webinar previsto il 23 Maggio (1° modulo), 30 Maggio (2° modulo) e 6 Giugno (3° modulo) dal titolo:  “La messa a terra delle GL EBA LOM nelle banche LSI”.

    La locandina con i dettagli e le modalità di iscrizione al link formazione-aifirm

    LA MESSA A TERRA DELLE GL EBA LOM NELLE BANCHE LSI

    Approfondimento degli aspetti applicativi tra opportunità e difficoltà – 23 Maggio; 30 Maggio; 6 Giugno

    Docenti:          Eugenio Alaio, Luigi de Luca, Corrado Meglio

    Il corso organizzato da AIFIRM si articola in tre moduli (webinar di tre ore ciascuno) dedicati all’applicazione degli orientamenti EBA in materia di concessione e monitoraggio dei prestiti (EBA/GL/2020/06) nelle banche LSI, partendo dall’opportunità offerta dalle linee-guida di una rivisitazione del processo del credito mediante l’applicazione di un approccio “forward-looking”.

    L’obiettivo del corso consiste non solo nell’approfondimento delle modalità con cui le banche hanno introdotto e stanno applicando le disposizioni contenute negli orientamenti alle fasi di concessione e monitoraggio, ma anche nel supporto per superare le difficoltà incontrate nell’adozione delle indicazioni normative, legate a impostazioni metodologiche e strumenti disponibili

    Il corso ha la durata totale di 9 ore ed è strutturato nei seguenti moduli:

    Giovedì 23 maggio dalle 14:30 alle 17:30

    • La rivisitazione del processo del credito “GL EBA LOM oriented”

    Giovedì 30 maggio dalle 14:30 alle 17:30

    • Le fasi di origination e monitoraggio: la costruzione di un sistema di early warning prospettico.
    • L’integrazione dei fattori ESG

    Giovedì 6 giugno dalle 14:30 alle 17:30

    • Approfondimenti e ipotesi di impatto sul processo del credito

    l costo è di 690 euro (+IVA) per i soci AIFIRM e di 890 euro (+IVA) per i non soci

    La locandina del corso con le modalità di iscrizione è al seguente link

    Rischi finanziari e climatici: il ruolo dei derivati nella gestione del rischio

    La funzione creditizia o allocativa, esercitata principalmente dalle banche commerciali comporta il maggior numero di rischi quali il rischio di credito, il rischio operativo e il rischio di mercato.

    La necessità degli operatori del mercato finanziario di gestire i rischi collegati alle oscillazioni dei prezzi di strumenti finanziari (es. azioni e obbligazioni), di variabili di mercato quali tassi di interesse, spread creditizi, tassi di cambio e valute, o dei prezzi di asset non finanziari quali le commodities (materie prime, energia, oro, ecc.), ha trovato negli strumenti finanziari derivati una risposta in grado di trasferire da un soggetto all’altro gli effetti di tali oscillazioni. L’utilizzo dei derivati di copertura è così entrato a far parte dell’operatività di un numero sempre maggiore di soggetti, rendendo la conoscenza delle caratteristiche, del funzionamento e delle modalità di impiego di tali strumenti sempre più rilevante.

    Basilea 4 – aspetti organizzativi e impatti patrimoniali

    Il 18 Aprile alle ore 16.00 si terrà il WEBINAR (partecipazione libera e gratuita) dal titolo
    BASILEA 4 – ASPETTI ORGANIZZATIVI E IMPATTI PATRIMONIALI
    Si ricorda che ai partecipanti Soci AIFIRM verranno riconosciuti 8 crediti formativi.

    In assenza di preventiva registrazione al webinar il sistema non potrà consentire l’accesso all’evento.

    Per partecipare all’evento utilizzare il presente link: https://event.on24.com/wcc/r/4519327/4B29455A2FD11DEF64EA8EE4F066F22F

    Per accedere è necessario loggarsi con la email utilizzata in fase di registrazione (in assenza di registrazione il sistema non potrà consentire l’accesso al webinar)